Loading...

Porta Trasimena. Una delle cinque porte regali della città, conserva le imposte d’epoca etrusca, mentre l’arco ogivale è rifacimento trecentesco, così come le deteriorate sculture che ne adornano l’esterno. Così chiamata perché da qui si usciva in direzione del Lago Trasimeno. Detta anche Porta Senese (sempre in riferimento alla sua direzione), Porta Luzia, Porta San Luca (dall’attigua omonima chiesa), Porta Santa Susanna (dalla vicina Chiesa di Santa Susanna, che sorgeva sul luogo di quella di San Francesco, ceduta ai frati minori nel 1227), Porta della Luna. Sopra l’arco, sulla facciata esterna, è scolpita una croce e poco sotto, una mezzaluna, simbolo variamente interpretato. Si è ritenuto che non rappresentasse la luna, ma la lasca, pesce del Trasimeno, che per questa porta veniva introdotta in città.

Fonti foto
Franco Prevignano

Fonti testi
Caterino Martino
Zappelli M. R. 1999, Caro viario. Un viaggio nella vecchia Perugia attraverso le sue mura, porte, vie e piazze, Guerra Edizioni, Perugia